Il calcolo della declinazione

Per la realizzazione di un orologio solare è fondamentale la conoscenza di una serie di parametri:

  1. La latitudine
  2. La longitudine (non in tutti i casi)
  3. La declinazione Gnomonica della parete

I primi due si possono ricavare da una cara geografica, o direttamente con Goole eart visuallizzando l'edificio interessato.
Molto più complesso è deteterminare la declinazione gnomonica della parete, parametro per altro fondamentale nella costruzione dell'orologio e che dovrebbe, auspicabilmente, essere determinato nel modo meno imperfetto possibile.
Prima di tutto é necessario fare un minimo di chiarezza, per lo meno per chi non molta conoscenza in temini di astronomia, cartografia ecc ecc. Molto spesso capita anche di vedere su dei quadranti i dati riportati come Azimut, il che è la stessa cosa ma interpretata diversamente; premettendo che ognuno può scrivere sui muri quello che gli pare è però doveroso dire che tutti i software per il calcolo degli orologi richiedono come parametro per il calcolo del quadrante la declinazione gnomonica della parete(d'ora in avanti chiamata semplicemente declinazione) e non l'Azimut.
Per aumentare ulteriormente la confuzione possiamo anche accennare al fatto che esistono altre declinazioni, come quella magnetica o astronomica.

L'azimut

Quando si parla di azimut molti pensano che questa parola significhi "direzione", ma questo è inesatto perché l'azimut non è una direzione ma un angolo.
L'azimut di un certo oggetto (per esempio una collinetta) rispetto a te, è l'angolo formato dalla direzione del Nord e dalla direzione nella quale tu vedi la collinetta.
In altre parole l'azimut della collinetta è l'angolo, del quale tu sei il vertice, formato fra la linea della direzione Nord e la linea che va da te alla collinetta.
L'azimut si misura in gradi (in senso orario). Azimut 0° vuol dire che l'oggetto si trova esattamente a Nord rispetto a te, azimut 90° che a te si trova ad Est, azimut 180° che si trova a Sud e così via.
L'azimut di una parete rappresenta l'angolo (sempre in senso orario) da nord fino alla direzione perpendicolare lla parete dell'edificio, vedi fig.1

La declinazione gnomonica della parete

La declinazione Gnomonica della parete è la differenza del piano est-ovest della parete stessa, in altre parole una parete che guarda esattamente a sud ha declinazione zero 0° mentre se guarda a est è declinante verso est ecc ecc.
Si veda fig.2

Calcolare la declinazione

Esistono diversi modi per calcolare la declinazione di una parete, ma visto che la costruzione di questo sito mi sta prendendo più tempo del previsto ometteremo di parlare di tutti quelli improduttivi, imprecisi e non attendibili.
Um modo molto semplice e diretto per determinare velocemente la declinazione di una parete è quello di misurarla col sole esattamente al mezzodì del tempovero locale.
Prima di tutto bisogna determinare l'attimo del mezzodì del tempo vero locale(se non capisci un fico di tutto ciò rileggiti la sezione astronomia); per questo è sufficiente applicare la differenza della equazione del tempo alla differenza di tempo tra il meridiano di Greenwitch e quello locale.
La differenza di tempo tra i meridiani è sempre di 4 minuti al grado ecc ecc.
la differenza dell'equazione del tempo la potete consulare qui

Se su di una parete applichiamo uno stilo perpendicolare (di solito chimato falso stilo), che non ha detto il medico che va piantato al muro, può anche essere fissato su di una tavola o di un piano comunque asportabile.
È premessa fondamentale che il piano appoggiato al muro sia esattamente verticale, e lo stilo esattamente perpendicolare ad esso.
Al momento dell'intersezione del sole al meridiano contrassegnamo con una matita l'estremo dell'ombra proiettata dal falso stilo.
Tracciamo una linea verticale dal segno che abbiamo fatto fino all'altezza del falso stilo (oppure appendete un filo a piombo allo stilo), fatto questo dobbiamo misurare l'angolo di inclinazione del sole rispetto alla parete, che altro non è che quello contrassegnato in fig. 3.

nonostante questo sia un metodo abbastanza valido è suscettibile di parecchie limitazioni quali:

  1. C'è solo un momento del giorno in cui è possibile effettuare il rilevamento
  2. È possibile che in quel momento non effettuiate il rilievo con precisione
  3. Naturalmente se c'è solo un momento, in quel momento sarà nuvoloso, o pioverà, o grandinerà

Bisogna peraltro dire che, essendo la declinazione un parametro fondamentale nella costruzione dell'orologio, ed essendo difficile da rilevare, sarebbe auspicabile effettuare diversi rilevamenti, in periodi dell'anno diversi, giorni diversi, e momenti del giorno diversi.
Per poterlo fare esistono tutta una serie di formule trigonometriche che sicuramente non volete ne vedere ne leggere (almeno la maggior parte di voi); ma come diceva Dominic Flandry (personaggio di una serie di romanzi di Poul Anderson) " se devi spostare il letame non è che ci devi mettere le mani dentro ..... puoi sempre usare il forcone..."
Ossia, non iniziate a disperarvi prima del tempo se siete dei "bioca" in matematica... qualcuno ha scritto del software per ovviare a questo problema..

Appena possibile aggiungerò una pagina di tutorial per spiegare la determinazione della declinazione con l'ausilio del software dedicato..